Un articolo sulla rivista Plosone ci spiega perché la politica funziona in modo diverso da come la riproducono i soliti talk show e come utilizzare i Big Data per un “giornalismo di analisi”.

Ciò che emerge dall’analisi della rete di relazioni tra i membri della Camera dei Deputati del Parlamento Italiano, grazie alla raccolta dei dati “open” registrati dal sistema di voto elettronico in Aula, è che le coalizioni o le alleanze politiche e di governo esistenti non si riflettono nel comportamento di voto.

Grazie agli strumenti di Analisi delle Reti Complesse si distinguono in Parlamento “comunità di voto” differenti rispetto alle alleanze di partito.

Le valutazioni che nascono da questo tipo di analisi permettono di prevedere la stabilità della coalizione di governo nel corso del tempo, l’importanza del contributo di ogni membro e l’impatto della sua possibile defezione.

Leggi l’articolo su Plosone